venerdì 21 giugno 2013

Respirare il cielo

Finalmente un bel week-end pieno di sole, di caldo e di estate.
Prima che il tempo cambi di nuovo idea bisogna assolutamente realizzare qualcuno dei progetti che abbiamo tenuto in caldo per tutta la lunghissima non-primavera di quest'anno.

In cima alla lista una bella camminata sul Monte Lesima per raggiungere il "pallone" che tante volte abbiamo visto da lontano (e che in realtà è un radiofaro) e per ripercorrere i passi nientemeno che di Annibale, a cui sembra sia legato anche il nome di questo monte, che con i suoi 1724 m è la cima più alta dell'Appennino Pavese.

E allora, pronti...via! Si parte, sul sentiero 101 del CAI,




prima attraversando un bel bosco di faggi


e poi attraverso immensi prati verdi, con la meta ancora lontana, ma ben visibile davanti a noi.



Il sentiero non si può dire affollato, ma qualche incontro lo abbiamo fatto lo stesso...




Ranaprima, per l'occasione, ha indossato i panni di Barbottina, lamentandosi per tutto il tragitto di andata e giurando amore eterno al mare e alla pianura.



Rosposecondo, invece, forse solo per far sfigurare la sorella maggiore, è salito saltellando fino alla cima.





Di certo non poteva mancare un bel picnic tra i fiori e davanti ad un panorama bellissimo, anche se un po' offuscato dall'afa della pianura.




Ancora una volta posso confermare che poche cose mi danno soddisfazione come arrivare in cima a una montagna dopo una bella passeggiata, quando la fatica e il sudore lasciano il posto ad una gioia senza pensieri che riempie il cuore e fa respirare il cielo.



domenica 2 giugno 2013

30 maggio 2013

E sono 6!