domenica 8 maggio 2016

Non c'è il due senza il tre...Londra 2015

Lo scorso luglio siamo tornati per la terza volta a Londra e proprio perché c'eravamo già stati e avevamo già visitato i luoghi più celebri e turistici, abbiamo potuto fare qualcosa di diverso, più che visitare nuovi luoghi, vivere nuove esperienze e devo dire che siamo tornati decisamente soddisfatti.

Prima esperienza e super sorpresa per Rosposecondo: una partita dell'Arsenal.



Nel programma ufficiale preparato nei mesi precedenti compariva "visita guidata" all'Emirates Stadium e annesso museo e già per questo Rosposecondo tifosissimo dei Gunners non stava nella pelle.
In realtà per una serie di coincidenze fortunate Maritoinformatico è riuscito ad acquistare quattro biglietti per l'Emirates Cup. Ovvio che il segreto è stato mantenuto fino a pochi minuti prima della partita. La cosa divertente è stata vedere Rosposecondo che non poteva neanche lontanamente immaginare a cosa stavamo per partecipare e non si capacitava che proprio quel giorno così tanta gente si fosse recata in visita allo stadio, e poi tutti con la maglietta bianca e rossa della squadra del cuore....



Vi assicuro che la sua espressione quando Maritoinformatico ha tirato fuori dallo zaino i biglietti non ce la potremo mai dimenticare.











Esperienza numero due: il musical 

Tra le innumerevoli proposte dei teatri londinesi abbiamo scelto quello tratto da uno dei nostri libri preferiti, scritto da uno dei nostri autori preferiti: Matilda di Roald Dahl.
La storia la conoscevamo ovviamente benissimo, ma nelle settimane prima della partenza abbiamo studiato un po' la sceneggiatura del musical e abbiamo cercato di iniziare ad orecchiare le musiche per poter godere appieno dello spettacolo. Anche se, dati i prezzi proibitivi, non eravamo proprio in prima fila, ricorderemo a lungo la bellezza di questo spettacolo e la bravura dei protagonisti.



Esperienza numero tre: visita agli Harry Potter Studios


Difficile descrivere a parole l'entusiasmo e la meraviglia dei bambini (e non solo) una volta oltrepassata la porta della sala Grande di Hogwarts...per tre ore è stato un susseguirsi di occhi sgranati e sorrisi incantati...

























A queste tre bellissime avventure che sono state le protagoniste della nostra breve vacanza si sono aggiunti alcuni tasselli della città che ci mancavano:

- la visita guidata della Royal Albert All, visita guidata specialissima perché all'ora indicata, alla biglietteria, c'eravamo solo noi e così abbiamo potuto fruire di una spiegazione personalizzata!



- la visita di St. Paul con tanto di salita sulla cupola e vista dall'alto della città.








- una visita al Museo della Scienza con tanto di simulazione di atterraggio sulla luna e film 3D sui fondali marini.



- un giretto a Camden senza pioggia battente.




- un giretto in funivia, perché per attraversare il Tamigi a usare i ponti son capaci tutti...



- un giretto nella City, perché non sia mai che ci perdiamo l'ultimo grattacielo che hanno costruito.




E poi la "solita" meravigliosa Londra che non ci stufa mai e che già sogniamo di poter visitare ancora.
















E come ogni viaggio anche questo è stato ricco di insegnamenti e i bambini hanno voluto ricordarli anche una volta tornati a casa...